martedì 21 agosto 2012

Alaska con Hal, Hubbard Glacier

A volte è terribilmente difficile trovare le parole adatte a descrivere un'emozione, oggi per me è una giornata speciale che vale da sola tutto il viaggio, sapevo che lo Hubbard Glacier era spettacolare ma non immaginavo di arrivare quasi a sfiorare i ghiacci !!!
Sono arrivata nel salone panoramico di prua verso le 13.15, il ghiacciaio si intravedeva in lontananza. Alle 13.45 è arrivata la pilotina e i grandi ghiacci si facevano sempre più vicini ed io ero li a bocca aperta ad ammirare il panorama ed ancora non immaginavo che saremmo letteralmente arrivati ad una distanza incredibile dagli icebergs e dal ghiacciaio stesso. Il muro di ghiaccio si faceva sempre più possente, le guglie creavano strani disegni e ogni tanto piccoli blocchi di ghiaccio lambivano la nave. Il salone era pieno di persone che guardavano ammirati e gli "wowww" erano sempre di più ... L'acqua era quasi lattiginosa per il ghiaccio, ho provato una strana sensazione, un misto di paura e meraviglia, ho scattato tantissime foto che spero riescano a trasmettervi meglio delle mie parole ciò che ho provato... L'ultima foto lo scattata con l'ipad dall'explorer cafè mentre vi stavo scrivendo questo post ;)
















1 commento:

  1. Che emozione dev'essere ! :-) ... solo a guardare le foto ...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...